San Marino: italici interrogativi per l’Europa?

Condividi

 

“L’amministrazione dell’ingiustizia è sempre nelle mani giuste.”
(Stanislaw Jerzy Lec)

 

di Marcello Draghi –studiostampadraghi –

Sarei veramente curioso di capire in questo bailamme che sta seppellendo l’Antica Terra delle Libertà sotto un mare di fango, in larga parte autogenerato, quali siano le motivazioni di certe connessioni con il nostro Paese.

Ovvero,

– considerato quanto accaduto, a quanto pare imputabile all’ultima “gestione” del Potere a marchio Adesso SM, ma anche evidentissimo nei comportamenti di BCSM da costoro sempre difesa, nonostante le inenarrabili responsabilità ad ogni livello,

– visto che l’ultimo esecutivo avrebbe concesso addirittura 38milioni di euro di soldi pubblici a Carisp SM (che ha in pancia Asset e il suo marasma che arriva da BCS) mettendoli però a Bilancio dopo che lo stesso era già stato molto probabilmente valutato da Fitch per emettere il rating 2019,

– tenuto conto della falsificazione del Bollettino Ufficiale della RSM 2018

ci si chiede come mai Nicola “Muttley” Renzi abbia ricevuto una medaglia dalle Istituzioni italiane.

Mi spiego meglio, sono stati loro a dirgli di fare quel che ha fatto come lo ha fatto ed è stato premiato per essersi preso responsabilità altrui in comportamenti poco consoni e relativi alla sua carica di SDS Giustizia?

A margine ricordo la condanna della RSM per ingiusto processo a causa dei comportamenti della sua amica (dichiarata tale in presenza di gionalista ed Ambasciatore italiano) Volpinari avvenuta sotto la sua amministrazione di Giustizia e Tribunale… Pas mal…

C’è da chiederselo questo perché a mio avviso econ attenzione…

Ciò poiché infatti colui che parrebbe responsabile diretto di quanto all’articolo a questo link https://segretidibanca.wordpress.com/2020/01/09/san-marino-attenti-a-quei-due/ è stato appunto nominato a metà ottobre u.s Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine della Stella d’Italia, durante una cerimonia presso l’Ambasciata d’Italia.

Pare che il prestigioso riconoscimento sia stato conferito dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella “per i meriti che il Segretario di Stato Renzi ha acquisito durante il suo mandato nella promozione, il rafforzamento e l’ammodernamento dei legami e rapporti di cooperazione e amicizia con l’Italia”.

Oggettivamente, visto quanto anche agli Atti in Tribunale e relativi a diverse posizioni incandescenti, ci si chiede quali siano questi atti compiuti, visto che negli ultimi due anni lo stesso SdS Renzi parrebbe essere stato tutto fuorché trasparente.

Anzi, dai comportamenti tenuti parrebbe ad una prima analisi addirittura passibile di un’ accusa di atti persecutori nei confronti della vittima del “sistema”, evidentemente vessata dalla RSM da 10 anni (con la stretta cooperazione di BCSM) in fatti relativi proprio anche a BCSM e denunciatigli dallo stesso Ambasciatore Cerboni nel lontano Gennaio 2018 con tanto di prove documentali.

Ovvero: reiterare violazioni CEDU proditoriamente non mi pare una politica da premiare, ma io faccio il giornalista mica il politico per cui tant’é…

Ad ogni buon conto, se non si vuole considerare quanto sopracitato come ragione degli interrogativi sulla medaglia, almeno si noti come lo stesso SdS Giustizia parrebbe colluso a detto sistema visto che, ( e dovrebbe essere confermato dai verbali del Consiglio, se esistessero…) in due anni pare NON ABBIA MAI SOLLEVATO LA QUESTIONE DEI BILANCI ILLEGITTIMI CERTIFICATI DA BDO ITALIA PER BCSM, ASSET E BANCA COMMERCIALE IN CONTEMPORANEA, NE’ IN CONSIGLIO, NE’ TANTOMENO PARE ABBIA RELAZIONATO IL CONGRESSO.

Il che, a casa mia, significa protezione di interessi alti e altri… da ciò il Cui prodest?

Come se non bastasse, andrebbe anche considerato anche come Banca d’Italia e BCE pare siano state coinvolte dalle malversazioni del Governo rappresentato dallo stesso (visto che pare nemmeno loro abbiano  vigilato sulle documentazioni prodotte dallo stesso Governo sammarinese negli anni), il quale pare NON abbia MAI denunciato in sede internazionale quanto di sua competenza, NEMMENO CONSIDERATO QUANTO VIOLATO IN MERITO AD ANTITERRORISMO ED ANTIRICICLAGGIO ma anzi, attraverso manovre molto poco trasparenti (messa in LCA di Asset e tutto quanto vi si leghi a doppio filo, comprese le enormi responsabilità di BCSM in azioni criminose mai nemmeno intraviste dalla “Vigilanza” NONOSTANTE NE FOSSE STATA INFORMATA E AVESSE PROVE SU PROVE per mandare in galera quasi tutti i suoi “vertici” degli ultimi 10 anni) abbia continuato la strenua lotta per ostacolare in ogni modo lo svelamento di fatti che avrebbero messo ed ora mettono in difficoltà gran parte di sammarinesi eccellenti (in cosa poi?…) che partecipano abitualmente ai sabba giudiziariofinanziariopolitici del Paese con gli italici officianti che qualcuno dice… della medaglia mandanti.

Lettera Congresso di Stato-1 ddddLettera Congresso di Stato-2 dddd

Oppure,la medaglia è forse per aver consentito di permettere l’ingresso in BCSM della neo Presidente Tomasetti?

Colei che starebbe facendo ordine là dentro? Infatti parrebbe che i nomi proposti da RF per quella direzione fossero ben altri (si leggano dichiarazioni in merito di soggetti appartenenti a quel simbolo che parrebbe avessero altri nomi da candidare ma…)

11e327ee4e876de47e965e36fe4f85fedcb4a487256279 (1)

E la stessa Presidente, a prescindere dalle goziane vicissitudini (http://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2019/04/15/consulenza-fantasma-gozi-indagato_308a3b00-7ff1-45f1-9720-d9318efb64d4.html ), e di quanto ancora deve delle risposte all’Ambasciatore Cerboni, che pare oltretutto non avere sue notizie da mesi nonostante anche DOVERI di risposta alle proprie Istituzioni da parte i cittadina italiana, ha forse ricambiato l’attenzione non dando la notizia della vendita del “pericolosissimo” titolo Demeter a Novembre quando tale notizia avrebbe rappresentato l’ennesimo sganassone alla credibilità di Adesso Sm prima del voto, viste le dichiarazioni sulla solvibilità titolo stesso?

Che poi io mi chieda chi ha acquisito tale titolo perché lo abbia fatto ovvero se fosse un’affare o un favore potrebbe avere poca importanza ma…?

Se fosse stato un affare mi chiederei perchè quindi sarebbe stato ceduto…

Se fosse un favore mi chiederei per ricambiare cosa…

O no?

Ad ogni modo ora BCSM ha di nuovo i suoi 43 milioni (che poi per gran parte, circa un 80% calcolando quanto a CARISP SM,  sono del Consiglio Grande e, di conseguenza, dovrebbero essere dei Sammarinesi) e, forse, dopo aver letto i documenti – che tra l’altro hanno portato a una denuncia per calunnia, in Italia e a San Marino della Presidente Tomasetti  viste pare le sue improvvide dichiarazioni relative al giornalista italiano Stefano Davidson (nota*) in risposta ad avvocato della vittime del sopruso suindicato ed inviata in copia conoscenza anche all’Ambasciatore italiano che quindi non avrà potuto fare a meno di inoltrare quanto denunciatogli alle Autorità competenti, vista anche la cittadinanza italiana della Presidente – deciderà di addivenire a più miti consigli evitando così alla RSM di finire in CEDU con una potenziale sfilza di capi d’accusa e di documenti infamanti che difficilmente gioverebbero alla sopravvivenza stessa del Paese. 

shfsh

Si spera che la visita dell’FMI di fine mese, a quanto pare informato sui fatti nella persona di Michaela Schrader (Deputy Managing Director/CAO at International Monetary Fund.) riceva finalmente Bilanci corretti (soprattutto se si batte cassa) rassicurazioni sulla messa in sicurezza dei conti, notizie sulle ragioni delle numerosissime violazioni a normative internazionali legate al caso di cui sopra, nonché s’immagina sul perseguimento in giudizio dei responsabili di tali melefatte che, oltre a danneggiare irreparabilmente la vita di una privata cittadina italiana, indeboliscono quella dello stesso FMI visto che pare nessuno si fosse accorto di nulla (o forse lo svizzero aveva belle amicizie…) ed infine rischiano di far sprofondare la Repubblica in un nuovo medio evo finanziario… e poi hai voglia tu a risalire, altro che 5G!

schrader.jpg

Nota *:
il quale, non solo ha scoperchiato da anni il  trou à rat, ma ha cercato con ogni mezzo di arginare la cosa per il bene della RSM e dei suoi cittadini fino a che, considerati gli irresponsabili comportamenti financo istituzionali, è stato costretto a cercare di dare voce alla vittima del più grande sopruso bancario /giuridico/istituzio- nale degli ultimi 10 anni,  scontrandosi anche con i media locali ed italiani tutt’altro che compiacenti e perciò si suppone collusi col sistema di cui sopra, le cui ramificazioni tiennent par les couilles personaggi noti del Belpaese.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -