Mes, Conte: mi dimetterei se le accuse fossero vere

ROMA, 2 DIC – “Se queste accuse avessero un fondamento, saremmo di fronte alla massima ferita, al più grave vulnus inferto alla credibilità dell’Autorità di Governo, con la conseguenza che chi vi parla non potrebbe esitare un attimo a trarne tutte le conseguenze: senza neppure attendere che mi venisse chiesto da chicchessia, sarei costretto a rassegnare all’istante le dimissioni da Presidente del Consiglio”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nell’informativa sul Mes alla Camera.

Ma le accuse sono vere. Lo ha detto Tria.

Mes, Tria smaschera Conte: “Ho firmato e lui si è congratulato”

“Il premier si congratulò con me dopo la firma sul Mes”. È Giovanni Tria, ex ministro dell’Economia e protagonista della trattativa in Europa sul Fondo Salva Stati, a inguaiare Giuseppe Conte, ma anche i suoi vice di allora (giugno scorso), Luigi Di Maio e Matteo Salvini, che secondo l’ex ministro erano probabilmente stati informati dello…

Mes, Salvini: ho tutti messaggi scambiati con Conte, sempre detto ‘non firmiamo’

Chiederemo l’intervento del presidente Mattarella. Perché il governo non ha seguito le indicazioni del Parlamento

Mes, Conte rischia una condanna a 5 anni

Con l’ammissione del ministro Gualtieri che il Mes, meccanismo europeo di stabilità, è ormai riformato e non cambiabile abbiamo la confessione che il governo ha tradito

“Il Mes è un pericolo devastante, Conte e Tria responsabili”

Del MES, il Meccanismo europeo di stabilità, il deputato leghista Claudio Borghi aveva detto che avrebbe messo profondamente in crisi l’Italia

 

 

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi