Palermo: ex capo dei Gip del Tribunale si uccide

Sono arrivati il questore di Palermo Renato Cortese, il procuratore capo Francesco Lo Voi, il capo della Mobile Rodolfo Ruperti e il capitano della Compagnia di San Lorenzo maggiore Andrea Senes nell’atrio del palazzo di via Rapisardi, a Palermo, dove l’ex capo dei gip del Tribunale di Palermo Cesare Vincenti è morto gettandosi dal balcone di casa. Appena arrivato anche il medico legale.

Impossibile accedere all’atrio del palazzo dove ancora si trova il corpo del magistrato. Sul posto carabinieri, polizia e 118. Vincenti era andato in pensione da pochi mesi ed era indagato insieme con il figlio Andrea, avvocato, dalla Procura di Caltanissetta per corruzione e rivelazione di notizie riservate nell’ambito dell’indagine sulla presunta fuga di notizie relativa all’ex patron del Palermo Maurizio Zamparini. adnkronos

Condividi