Trump: “al Baghdadi si è fatto esplodere uccidendo tre bambini”

Condividi

 

Il presidente degli Stati uniti Donald Trump ha confermato oggi che Abu Bakr al Baghdadi è stato ucciso in un raid Usa in Siria. “Il terrorista numero uno al mondo Abu Bakr al Baghdadi è morto”, ha detto in un discorso dalla Casa Bianca. Al Baghdadi è morto “come un cane, come un codardo”, ha detto Trump, spiegando che il capo dello Stato islamico si è fatto esplodere uccidendo così anche tre bambini che erano con lui.

“Era un uomo cattivo e violento ed è morto in maniera cattiva e violenta”, ha affermato il presidente. “E’ morto come un cane, è morto come un codardo”. “Ha fatto esplodere il suo giubbotto, facendo morire anche i bambini che erano con lui”, ha detto Trump, dopo aver annunciato che il “terrorista numero uno” al mondo era morto nel raid contro un compound. Baghdadi, quando si è fatto saltare in aria, era in una galleria. “La galleria è crollata con lui”, ha detto Trump. Il suo corpo è stato “dilaniato”, ma nonostante ciò “alcuni test hanno dimostrato con immediatezza e certezza che si trattava di lui”.



Al Baghdadi “ha passato gli ultimi momenti nel terrore”, ha detto Trump. Le forze Usa, ha continuato il presidente, sono “rimaste nel compound per due ore” e hanno “portato via materiale sensibile”: piani futuri, “cose avevamo interesse ad avere”.

L’azione, ha detto ancora Trump, s’è giovata anche dell’aiuto di altri paesi. “Voglio ringraziare la Russia, la Turchia Iraq e i curdi siriani”, ha detto. (askanews)

“C’erano due mogli, entrambe indossavano giubbotti esplosivi, non li hanno fatti esplodere, ma sono comunque morte”, ha proseguito il Presidente Usa. “Sotto la mia direzione abbiamo distrutto il suo Califfato. Continueremo a perseguire i terroristi”, ha detto Trump.
“I test per confermare l’identità di Al Baghdadi sono stati fatti sul posto del raid dai tecnici che erano con i nostri militari”. Lo ha dichiarato il presidente americano, Donald Trump. “I nostri soldati hanno dovuto rimuovere le macerie per arrivare al suo corpo perché con la sua esplosione era crollata la galleria dove si trovava”, ha aggiunto. “Siamo rimasti nel compound oltre due ore”, ha detto Trump. “Le nostre forze hanno portato a termine la missione in grande stile”, ha sottolineato. Era una persona perversa, cattiva e violenta e ora non c’è più. E’ morto da codardo”, ha detto il Presidente.
“La parte più difficile della missione è stata arrivare e andare via”, ha rivelato il presidente Usa. “Abbiamo informato la Turchia, sono stati eccezionali anche loro, abbiamo sorvolato parte del loro territorio”, ha aggiunto il presidente che poi ha ringraziato e elencato i Paesi che hanno contribuito: “Russia, Iraq, Siria, Turchia e curdi”. “I curdi ci hanno dato informazioni molto utili”, ha detto Trump. –



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -