San Marino: Bank Runner, “Ho visto cose che voi europei…

Condividi

 

di Stefano Davidson

«Io ne ho viste cose che voi europei non potreste immaginarvi:
banche che sottraggono denaro ai clienti per investimenti a rischio e li perdono tutti

Ho visto CdA di dette banche ammettere di essere in fallo nei verbali ma affidare a legali per non pagare (sicuri di un “sistema” a protezione del “sistema”)

Ho visto vigilanze che a chi grida “AL LADRO” minacciano multe per schiamazzi.
E ho visto i Gatti, i Confuorti, i Grandoni balenare nel buio vicino alle porte del Tribunale.

Ho visto Gendarmerie non muovere un dito o rispondere a denunce inoltrategli per reati nei confronti di cittadina italiana.

Ho visto avvocati non fare azioni a favore del cliente se non obbligati, ho visto avvocati dimenticarsi di controllare fascicoli per più di sei mesi.

Ho visto Commissari della Legge NON indagare su reati palesi, non chiedere di esibire una delega ad operare a chi ne vantava il possesso e archiviare alla faccia di Iustitia e del suo culto.

Ho visto Magistrati Dirigenti defenestrati per aver denunciato i balenii di cui sopra.

Ho visto Segreterie di Stato permettere alla Banca Centrale di farsi certificare i conti da chi li certificava per chi poi finito sotto processo e condannato.

Ho visto altri Segretari di Stato mentire per iscritto ad Istituzioni Estere, ma non solo ho visto falsificare addirittura un Bollettino Ufficiale della Repubblica pur di salvare i soliti ignobili.

Ho visto Presidenti di Banca Centrale e Consigli di Amministrazione rispondere per iscritto a chi domandava lumi sulle loro omissioni che pur essendo a conoscenza di tutto decidevano di non rispondere (!).

Ho visto un Auditor italiano certificare conti per controllore e controllate in contemporanea per 4 anni grazie alla cecità (?) del SdS industria che tutto faceva fuorché vigilare sulle attività illecite relative al suo dicastero.

Ho visto un Segretario di Stato alla Giustizia che ha mentito per iscritto all’Ambasciatore di Paese Estero in merito all’attenzione su sopruso e violazioni internazionali.

Ho visto lo stesso SDS redarguito da Istituzioni estere per le mancanze relative ad un caso evidente di persecuzione e denegata giustizia, venire però poi inspiegabilemente premiato dalle stesse Istituzioni estere, probabilmente (ma è solo una mia idea) per aver accettato di dare la Presidenza di Banca Centrale a soggetto amico di figlioccio politico di senatore italiano con parecchie aderenze sul Titano.

Ho visto uno Stato consegnare a tutti, worldwide, Bilanci artefatti grazie ai dati “farlocchi” forniti da Banca Centrale e da BDO Italia (meglio, da Paolo Scelsi, il certificatore compulsivo).

Ho visto la Stampa di un Paese CENSURARE ogni notizia in merito a quanto potrebbe asfaltare definitivamente TUTTI gli imputati in due processi in corso (di cui uno in Italia) visto che le violazioni e i danni provocati allo Stato sono e saranno immensi.

Ho visto un Paese dove nel 2019 NON ESISTE IL DIRITTO ALL’INFORMAZIONE e ho visto un Giudice cantarlo a gran voce in un archiviazione ignorando cosa ciò comporti a livello costituzionale in un Paese sedicente Democratico.

Ho visto un giudice “pregiudicato” giudicare, ma anche indagare sul caso più spinoso della Storia della Repubblica di San Marino e non accorgersi che la Banca Centrale faceva certificare i conti dallo stesso Auditor italiano della Banca su cui “la volpe” indagava.

Ho visto persone oneste assolutamente incapaci di difendersi da un “sistema” che si auto-protegge coinvolgendo nella sua “chiusura alla legalità” financo gli avvocati locali che sono addomesticati e sempre comunque lavorano in linea con le direttive “centrali”.

Ho visto un Tribunale che sospende i Processi dopo averli lui stesso avviati poche settimane prima, alla faccia dell’Art.6 CEDU per cui quel Paese è appena stato condannato.

Ho visto il responsabile di una odiosa e stupida resistenza temeraria in Giudizio, ora evidentemente dannosissima per ogni sammarinese, venire nominato Presidente dell’Associazione Bancaria locale nonostante la stessa Associazione fosse informata, come quella Italiana,  sulle porcate dell’individuo e dei suoi collaboratori.

Ho visto un Paese che vorrebbe entrare in UE per salvarsi le chiappe (diversamente addio RSM!) che contemporaneamente vìola ripetutamente Convenzione Monetaria e Trattati transnazionali ed Internazionali.

Ho visto un altro Paese, quello che enclavizza la delinquentopoli di cui sopra, non denunciare in due anni a BCE e a chi di dovere quanto “scoperto” in merito ai conti pubblici del proprio enclave, con quello che comportano se utilizzati per richieste di denaro, o per Atti comunque ufficiali, e comunque con quello che comporta questa elasticità nel pretendere la risoluzione del vulnus giuridico.

Ho visto (oddio, per la verità questo non l’ho visto, lo hanno detto e ad oggi non ho conferme) la morte del trait d’union tra le banche oggi in LCA e accusate di ogni possibile nefandezza in due diversi Procedimenti che coinvolgono quindi anche Banca Centrale e Segreterie di Stato alle Finanze varie. Nonostante ciò non ho nemmeno notizia relativamente a indagini e pare strano, vieppiù poiché detto decesso è avvenuto a pochi giorni da quello del Magistrato dirigente (l’italiano Lanfranco Ferroni) trovato stecchito nel suo ufficio ma cui NESSUNO, contro ogni norma, ha pensato di fare autopsia. Il SDS Renzi aveva assicurato l’Ambasciatore italiano di aver consegnato il fascicolo (poi però NON consegnato al successore Guzzetta) relativo alle nefandezze di cui sopra, sotto, a destra, a sinistra e al centro.

Ho visto.
E tutti quei momenti, le prove e molto altro andranno riassunti in un Instant book, e tirate in CEDU come scintille nella benzina.

Per la RSM è tempo di morire?

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -