Indagava su crimine organizzato, banda maghrebina fa uccidere un avvocato

Condividi

 

 

di Euronews – -Un avvocato ucciso in pieno giorno in una strada di Amsterdam e in Olanda esplode il dibattito sulla sicurezza. L’uomo Derk Wiersum difendeva un super testimone contro una banda criminale accusata di vari omicidi commessi fra tra il 2015 e il 2017. A fare fuoco è stato un giovane di età compresa tra i 16 e i 20 anni poi fuggito a piedi come conferma un portavoce della polizia.



L’inchiesta sulla quale lavorava Wiersum è costellata di omicidi e violenza e dimostra come ormai il crimine organizzato olandese non abbia purtroppo più nulla da imparare da altre organizzazioni malavitose più conosciute e come la sua violenza sia volta a un maggior controllo del territorio volto a sgominare la concorrenza.

La persona che potrebbe aver ordinato l’esecuzione o che comunque da essa potrebbe aver tratto profitto è Ridouan Taghi, cittadino olandese di origini marocchine, a capo di una banda di 16 persone accusate soprattutto di traffico di droga, sulla lista dei più ricercati della Europol e su cui pende una taglia di 100.000 euro.

Mercoledì è stato invece ucciso l’ex calciatore Kelvin Maynard. Una vera esecuzione, visto che i due killer sono fuggiti in moto. Non sembrano che i due fatti di sangue siano correlati, ma la polemica infiamma per quello che sembrano essere diventate le strade della capitale olandese.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -