San Marino: …e Lonfernini continua a parlare

Condividi

 

“Su ciò di cui non si può parlare, si deve tacere.”
(Ludwig Wittgenstein)

di Marcello Draghi

Azioni di responsabilità contro gli ex vertici di BCSM e Teodoro Lonfernini parla, ma di cosa parla?

Perché parla, soprattutto, visto e considerato che, relativamente alle responsabilità dei membri del suo partito quando governava negli anni, ormai evidentemente, bui della RSM il SDS FINANZE i suoi pards Stefano Macina ed il successore Gabriele Gatti pareva facessero finta di nulla mentre “almeno” (ne abbiamo le prove) un milione di euro distratto illegalmente da funzionari di BCS “coperti” dalla Vigilanza di Mario Giannini Antonio Gumina, veleggiavano senza autorizzazione tra San Marino, il Lussemburgo, le Isole Vergini e Gibilterra.

Guardavano così altrove, esattamente come il SdS Industria di allora Marco Arzilli, (sempre comunque una colonna di quel “Patto per San Marino”, che forse invece avrebbe dovuto chiamarsi “Patto per dividersi San Marino) che hanno consentito tra l’altro a Banca Centrale la certificazione comune dei propri conti con entrambe le banche che prima ha fatto accorpare e dopo liquidato tra il 2010 e il 2014 con quanto questo comporti visto l’accaduto a posteriori e quanto possano essere state corrette le definizioni dei Bilanci dello Stato partendo da dati a dir poco “fumosi” considerato che parliamo di Banca “Mazzini” Commerciale Sammarinese e Asset “Re nero” Banca.

Ma dopo le elezioni del 2012 chi c’era a fare il palo?

Ovviamente confermato Arzilli, a controllare che il controllore delle controllate non venisse controllato.

In merito quindi a quanto ora oggetto di approfondita indagine da parte delle Autorità sammarinesi, italiane e di BCSM va ricordato che fondamentalmente quanto accaduto parrebbe  tutta farina degli anni di strapotere PDCS che rappresentava il fulcro e la massa del sopracitato Patto (vedi percentuali di seggi qui sotto)

Lista Voti % Seggi
Politiche 2006 Consiglio Grande e Generale

 

Partito dei Socialisti e dei Democratici

 

31,83

 

20

 

Politiche 2008 Consiglio Grande e Generale

 

Partito dei Socialisti e dei Democratici

 

31,96

 

18

 

Politiche 2012 Consiglio Grande e Generale

 

Partito dei Socialisti e dei Democratici

 

14,73

 

10

 

Ma nonostante ciò, nonostante anche i Capitani Reggenti targati Patto per San Marino probabilmente coinvolti in omissioni poiché p.i.f.nonostante quanto in atto, ma forse e SOLAMENTE  per quanto in atto il PDCS chiede di poter tornare al Governo.

E per far cosa?

La “glasnost” de lor’antri che ha caratterizzato l’attività banditesca delle Istituzioni lassù sul Monte per anni?

Siamo seri…

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -