Repubblica di SAN MARINO: banche usa e getta?

Condividi

 

Sarebbe bello che in questo ferragosto di calura, da San Marino o da Banca d’Italia qualcuno mi spiegasse questo guazzabuglio di aperture e chiusure a cui non si assiste nemmeno ai mondiali di “scala quaranta” di solito. Tra l’altro, a dire il vero, il machiavellico intrico pare tanto “camouflage” di tonnellate di polvere, truffe varie e riciclaggi spazzati sotto al tappeto sperando che nessuno se ne accorga. Ma posso sbagliarmi del resto non sono economista…

Ecco comunque il quesito estivo:

In base ai dati di seguito elencati, voglia il dotto economista spiegare al povero giornalista come fa una Banca che di fatto giuridicamente NON esiste più dal 2012 a venire liquidata amministrativamente nel 2019, mentre chi ne ha assorbito i rapporti esce da un amministrazione straordinaria che l’ha portata a cambiare nuovamente pelle assumendo l’identità di una Banca esistente dal 2006, ma nel 2019 definita “nascente”???

Ecco i dati:

28 giu 2012
Banca Partner acquisisce il Credito Industriale Sammarinese: NASCE BANCA CIS.

Cliccando quindi sull’indirizzo di Banca Partner, da un pezzo appare infatti questo messaggio:

Poi però  il 20 lug 2019 RTVSM titola:
Cis cambia nome, nasce “Banca Nazionale Sammarinese”

E qui mi chiedo: nasce?

Ma non è iscritta al registro dei soggetti autorizzati dal 2006? (vedi foto qui sotto)

Poi leggo

21 Luglio 2019
Cis: dalla mezzanotte si entra nella fase di “risoluzione”. Termina l’amministrazione straordinaria e il blocco dei pagamenti. In corso la “migrazione informatica” verso Bac, Bsm e Bsi

e, alla fine, mi ritrovo di nuovo il 14 Agosto 2019

Banca Partner posta in liquidazione coatta amministrativa

Mah?!…

Attendo soluzioni, se esistono…

PS: chi dovesse ricordare anche quanto alle bizzarre LCA di Banca Commerciale Sammarinese e di Asset Banca, i conti di BCSM certificati in contemporanea per quattro anni dall’Auditor delle sopracitate (BDO Italia) e il Bollettino Ufficiale della Repubblica falsificato, che al momento stanno tenendo in apprensione la Presidente di BCSM Tomasetti a quanto pare ignara di quanto sotto al cofano della “fuoriserie” che le hanno affidato, almeno secondo quanto da Lei stessa dichiarato  all’Ambasciatore italiano, forse avrà più facilità nella risoluzione del quesito.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -