Repubblica San Marino e problema targhe (alla memoria?)

Condividi

 

di Marcello Draghi (studiostampadraghi.it)

Relativente al problema targhe provocato dal DL sicurezza italiano alla Repubblica di San Marino è bene precisare che NESSUN cittadino sammarinese ha problemi se viene in Italia con la sua auto e nemmeno se è targato italiano, ma i problemi li hanno solo gli italiani che circolano in Italia con targa sammarinese che rischiano sequestri e multe.

Ora, costoro, quelli che si lamentano, sono sostanzialmente, salvo poche eccezioni, quelli che hanno dipendenti (aziende e ovviamente banche) che si immagina estendano i benefit agli italiani che lavorano per loro anche al macchinone aziendale.

Bene, coloro che si lamentano in ultima analisi sono quindi coloro che comunque con la gestione delle proprie società hanno contribuito a creare e mantenere il sistema vigente nella Repubblica relativamente agli abusi, soprusi e varie ed eventuali sui correntisti italiani, i mutui a babbo e le altre amenità già presenti da anni al Tribunale Unico per lungo tempo comunque feudo degli stessi di cui sopra come le SdS.

Forse comprendendo ciò e sapendo che buona parte dei soci delle aziende, società di cui sopra sono italiani, si può arrivare a capire come ogni cosa sia legata sempre agli stessi cordoni ombelicali e come per risolverli sia necessario cambiare registro su ogni livello.

Per avere bisogna dare.
Cedere per prendere.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a ImolaOggi
Armando Manocchia risponde
ai professionisti della mistificazione


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -