Sea Watch, Carola Rackete: “mi fido dei tribunali italiani”

‘La sbruffoncella finalmente indagata (anche se ci aspettiamo l’arresto) attacca ancora Salvini e si lancia in patetici appelli: “La situazione psicologica dei migranti a bordo diventa peggiore di giorno in giorno: abbiamo dovuto infrangere le regole per proteggere queste persone ma mi fido dei tribunali italiani”. Basta con chi non rispetta le leggi italiane e vuole l’immigrazione clandestina nel nostro Paese!!!’

Lo scrive Silvia Sardone su Facebook.

Una sciatta figlia di papà con i fusilli in testa infrange le leggi. E nessuno si muove»»

NEGRIERI

Condividi