Montezemolo: “Roma da Terzo Mondo. Di Battista? Non so chi sia”

Condividi

 

“Rammarico è dire poco. Oggi è umiliante vedere il degrado da città del Terzo Mondo in cui versa Roma”. E’ il presidente di Italo, Luca Cordero di Montezemolo, a rispondere così a chi gli chiede se, oggi, all’indomani dell’assegnazione a Milano-Cortina delle Olimpiadi invernali del 2026, provi rimpianti per il no della Capitale ai giochi olimpici.

“Sono molto contento per Milano e Cortina per la cui vittoria tutti hanno fatto un lavoro di squadra. Ma, oggi, è umiliante vedere una città come Milano, che peraltro ha già fatto grandi passi grazie all’Expo e non solo all’Expo, che ha lottato e gioito, e vedere come una città ridotta peggio del Terzo Mondo abbia detto di no di fronte al degrado in cui versa. Con i soldi che sarebbero arrivati avremmo avuto meno buche, meno alberi che cadono, meno autobus che si incendiano, meno sporcizia”, ha detto Montezemolo parlando a margine della relazione dell’Art.



Poi, ricordando le dichiarazioni dell’esponente grillino Alessandro Di Battista, che invitava a chiedere al proprio meccanico cosa ne pensasse delle Olimpiadi a Roma, Montezemolo sbotta: “Cosa dice il meccanico di Di Battista? Di Battista chi è? Non so chi sia”. adnkronos

la stazione di Milano



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -