Simpatizzante CasaPound pestato a sangue da militanti di Lotta comunista

Condividi

 

Un ragazzo ternano di 22 anni è stato pestato a sangue di fronte ai cancelli dell’Università La Sapienza di Roma, che ospiterà in questi giorni il rinviato a giudizio Lucano, ma ha rifiutato di dare la parola a Papa Benedetto XVII.

Lo studente, simpatizzante di CasaPound – scrive il Corriere dell’Umbria –  è stato presa di mira da tre militanti di Lotta comunista che, dopo aver notato l’adesivo di un gruppo musicale vicino al movimento di estrema destra sullo zaino del ragazzo, lo hanno circondato e preso a pugni, sputi e calci. Il giovane ternano ha riportato un trauma cranico. Del caso si sta occupando la polizia. Per il momento i tre aggressori sono riusciti a dileguarsi.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a Imolaggi – Armando Manocchia risponde ai professionisti della mistificazione

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -