Caos Libia, Usa nel Mediterraneo con la portaerei Uss Abraham Lincoln

Condividi

 

Gli Stati Uniti rafforzano la presenza militare navale nel Mediterraneo con l’ingresso dell’Abraham Lincoln Carrier Strike Group. Il gruppo d’assalto – comprendente la portaerei Uss Abraham Lincoln classe Nimitz quale nave ammiraglia, il Carrier Air Wing 7, l’incrociatore lanciamissili classe Ticonderoga Uss Leyte Gulf e il cacciatorpediniere del Destroyer Squadron 2 – è salpato dalla base navale di Norfolk il primo aprile scorso come parte di un dispiegamento programmato in realtà da tempo.

La tempistica dell’arrivo delle forze navali statunitensi, tuttavia, è singolare perché arriva mentre la Libia rischia di sprofondare nel caos. Il “Carrier strike group” sarà operativo nella zona della Sesta flotta degli Stati Uniti che ha base a Napoli, dove si trova dove si trova anche il Comando della United States Naval Forces Europe, da cui dipende.



L’ingresso del gruppo navale statunitense nelle acque del Mediterraneo occidentale è avvenuto lo scorso 8 aprile, stando a quanto riferito dalla Marina militare statunitense attraverso un comunicato. Secondo la rivista specializzata statunitense “Stripes”, la portaerei è entrata in acque europee “per addestrare, pattugliare e mostrare forza nelle regioni in cui la Marina russa è diventata più attiva”. (agenzia Nova)



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -