Milano, parlano i Rom: “mica potete obbligarci a lavorare”

I ROM ARROGANTI: “NON POTETE OBBLIGARCI A LAVORARE”
“Ringrazio Mario Giordano – scrive Silvia Sardone su Facebook –  che ha trasmesso il video del mio sopralluogo nella baraccopoli rom, tra topi e rifiuti, accanto all’autostrada A8. Queste realtà vanno assolutamente chiuse e sgomberate. GUARDATE E ASCOLTATE BENE!
BASTA CON IL BUONISMO E CON CHI ACCETTA QUESTA ILLEGALITA'”

Tra gli adulti, poi, si vedono scorrazzare qua e là dei bambini – che naturalmente non vanno a scuola – e che, anche loro, vivono in condizioni igienico-sanitarie raccapriccianti. “Lavorare? No, noi elemosina”, afferma un signore sulla cinquantina. “Ma non volete lavorare?”, gli chiediamo. “No, noi non vogliamo lavorare”, ribadisce.

Condividi