Truffa alle assicurazioni, arrestato ex questore di Firenze

Condividi

 

Roma, 26 marzo 2019 – Danneggiavano le proprie palestre e poi denunciavano di avere subito un atto vandalico con l’obiettivo di incassare il risarcimento delle assicurazioni al fine di rinnovare i locali. Per questo tre ex poliziotti (tutti in pensione), tra cui anche l’ex questore di Firenze Raffaele Micillo, sono stati arrestati a Roma con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, frode assicurativa e simulazione di reato. A scoprire l’attività illecita gli agenti del commissariato Aurelio.

Su disposizione del gip Flavia Costantini, sono finiti agli arresti domiciliari, oltre a Micillo, in pensione dall’aprile del 2016, anche gli ex poliziotti Federico Ricciuto e Vincenzo Barbato.



Come scrive La Nazione, per il gip gli indagati hanno percepito “periodicamente, con l’aiuto anche di amici e parenti, in modo fraudolento, indennizzi assicurativi, per rifinanziarsi e lucrare doppiamente, in quanto i macchinari apparentemente danneggiati, hanno in realtà un mercato dell’usato che rende loro un ulteriore guadagno, collaterale al risarcimento principale”.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -