Gino Strada insulta Mario Giordano: “Vada alla guardia psichiatrica…”

Condividi

 

fonte: Rai 3

Gino Strada e Mario Giordano ai ferri corti. Lo scontro (verbale) è avvenuto nel corso di Cartabianca, dove (ovviamente) si parla di migrazione. Il fondatore di Emergency non sa minimamente (o fa finta) chi sia Giordano. “Ma dove l’avete trovato?”, chiede alla conduttrice Bianca Berlinguer, che a sua volta asseconda il medico: “Davvero non l’ha mai visto? E’ molto conosciuto”. L’oggetto del contendere è una frase del giornalista: “In Italia c’è già una situazione drammatica. Non si può risolvere il problema dell’Africa facendo venire tutti qua”.



Strada risponde: “Esca dalla propaganda. Chi cazzo ve l’ha detto che gli africani vogliono venire qua? Che idea si è fatto dell’Africa? La migrazione è un valore. Se uno chiede aiuto è criminoso e disumano non darglielo. Quante vite perdiamo in fondo al mare per questa ottusità mentale?”.

Ed è subito bagarre: “Se arrivo con un barcone negli Stati Uniti vengo rimpatriato, in tutti gli Stati ci sono regole d’accesso”, risponde Giordano. “I nostri nonni negli Usa entravano attraverso delle regole, si passava una trafila infinita. Altrimenti teorizziamo l’abolizione dei confini e chiunque può andare dappertutto”. Giordano rincara la dose: “Se arrivo con un barcone negli Stati Uniti vengo rimpatriato, in tutti gli Stati ci sono regole d’accesso”, risponde Giordano. “I nostri nonni negli Usa entravano attraverso delle regole, si passava una trafila infinita. Altrimenti teorizziamo l’abolizione dei confini e chiunque può andare dappertutto”.

Strada imita allora l’interlocutore. La replica: “Bravo, faccia l’imitazione come Sgarbi, si è ridotto al suo livello”. Tutti a casa? Il duello continua sulla “già ampiamente discussa” vicenda delle Ong. Giordano le vuole lontano dall’Italia (“hanno un effetto calamita”). Strada sputa il rospo: “Cioè, la cosa più umana che si può fare è impedire alle ong di salvare delle persone. Vada alla guardia psichiatrica, uno che ragiona come lei deve andarci, mi creda”. Potrebbero parlare a questi livelli per ore, per fortuna la Berlinguer ordina un break.



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -