Chiude l’hotel per i migranti: “Basta business sull’accoglienza”

Condividi

 

Un paio d’anni fa i gestori avevano “fiutato” il business dell’accoglienza al punto da iniziare a rifiutare i turisti per ospitare soltanto i migranti. Ma ora, col calo degli sbarchi e soprattutto con il decreto Sicurezza che cambia le regole per il sistema che gestisce i richiedenti asilo sul suolo italiano, anche l’ex hotel Bellevue di Cosio Valtellino (Sondrio) chiude i battenti.

“Avevamo promesso di stroncare il business dell’accoglienza e di offrire protezione solo ai veri profughi”, dice il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, “Stiamo mantenendo gli impegni anche nella splendida Valtellina dove gli immigrati in accoglienza si sono dimezzati. Dalle parole ai fatti”.



Come raccontava qualche giorno fa il Giorno, infatti, a breve anche il “Rezia Valtellina” – così si chiama ora la struttura che al momento accoglie 42 persone – sarà svuotato. Il prefetto ha infatti deciso di spostare 18 migranti in attesa che la loro richiesta d’asilo venga valutata. E anche gli altri 24 saranno presto trasferiti. Il quotidiano spiega anche che l’ex albergo dà lavoro a 8 persone e con 42 migranti “guadagna” circa 40mila euro lordi al mese.  (ilgiornale.it)



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -