La chiesa ha un problema: i pettegolezzi. Bergoglio: il chiacchierone è un terrorista

Condividi

 

“Il chiacchierone o la chiacchierona è un terrorista, perché con la sua lingua butta la bomba e se ne va e quella bomba che butta distrugge la fama altrui e lui se ne va tranquillo”: così Papa Francesco all’udienza generale in piazza San Pietro.”Una persona parla con tutto quel che è e che fa”, ha detto Francesco nel corso della catechesi dedicata all’ottavo comandamento, “non dirai falsa testimonianza”.

“Tutti noi siamo in comunicazione sempre, tutti noi viviamo comunicando e siamo continuamente in bilico tra la verità e la menzogna. Ma cosa significa dire la verità? Significa essere sinceri? Oppure esatti? In realtà, questo non basta, perché si può essere sinceramente in errore, oppure si può essere precisi nel dettaglio ma non cogliere il senso dell’insieme. A volte ci giustifichiamo dicendo: ‘Ma ho detto quello che sentivo!’. Sì, ma hai assolutizzato il tuo punto di vista. Oppure: ‘Ho solamente detto la verità!’. Può darsi, ma hai rivelato dei fatti personali o riservati.



Quante chiacchiere distruggono la comunione per inopportunità o mancanza di delicatezza! Anzi: le chiacchiere uccidono, e questo lo disse l’apostolo Giacomo nella sua lettera: il chiacchierone, la chiacchierona sono gente che uccidono gli altri, perché la lingua uccide come un coltello. State attenti. Il chiacchierone o la chiacchierona è un terrorista, perché con la sua lingua butta la bomba e se ne va e quella bomba che butta distrugge la fama altrui e lui se ne va tranquillo: non dimenticare, chiacchierare è uccidere”. (askanews)

Bergoglio ‘giustifica’ i terroristi islamici, “giovani senza lavoro”



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -