La Polonia presenta a Berlino il conto per i danni della 2a guerra mondiale

Condividi

 

di Euronews

La Polonia mette alla prova l’unità europea e chiede alla Germania la riparazione dei danni della seconda guerra mondiale. Lo ha detto il presidente polacco in un’intervista a un quotidiano tedesco, domenica scorsa. La richiesta potrebbe ammontare a 690 miliardi di euro, ma Berlino la respinge, affermando che il trattato per la riunificazione tedesca, firmato nel 1990, stabilisce che non ci sarebbero state ulteriori riparazioni di guerra.

 

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “La Polonia presenta a Berlino il conto per i danni della 2a guerra mondiale”

  1. Andrea Barattolo

    Fanno benissimo! Ma la Polonia allora firmò? Perché nel caso il trattato del 1990 per la Polonia non è valido.
    Avete idea di cosa hanno combinato i Tedeschi in Polonia?

  2. Comunque la si metta, vince sempre la Germania. Spietata con la Grecia ma molto tollerante con se stessa.Capace come sempre di riconoscere gli errori altrui ma mai i propri.

Commenti chiusi


Diffamazioni a Imolaggi – Armando Manocchia risponde ai professionisti della mistificazione

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -