Crimea, bomba al Politecnico di Kerch: 10 morti

MOSCA, 17 OTT – Almeno 10 persone sono morte e altre 70 sono rimaste ferite in una esplosione avvenuta questa mattina al Politecnico di Kerch, in Crimea. L’antiterrorismo ha accertato che si è trattato dello scoppio di un ordigno non identificato. Lo scoppio sarebbe avvenuto nella mensa dell’istituto. Il Cremlino sta considerando la pista terroristica.

“Oltre 200 militari del distretto militare del sud e circa 10 mezzi pesanti sono stati inviati a Kerch su ordine del comandante delle forze armate del distretto per aiutare i servizi di emergenza della città a ripulire le macerie provate dall’esplosione”. ANSA



Uno studente dell’istituto di Kerch dove è avvenuta l’esplosione di oggi, Semion Gavrilov, ha raccontato che al politecnico “un viso familiare ha iniziato a sparare agli studenti, sembra sia uno dei nostri compagni”. Lo riporta Meduza. Stando ad altri media russi, come Lenta e la radio Govorit Moskva, gli assalitori “potrebbero essere due” e le esplosioni “quattro” e non una, come precedentemente riportato. Ma si tratta di informazioni non confermate a livello ufficiale. ANSA



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -