Direttore Fondo salva Stati zittisce i profeti di sventura: l’Italia non è la Grecia

Condividi

 

“Il paragone tra Italia e Grecia non è molto onesto, l’Italia non ha mai perso accesso al mercato, è stata sempre in una situazione migliore, e ci sono delle ragioni: il deficit è stato sempre contenuto, la maggior parte del debito è finanziato dai residenti, perché i risparmi dei privati in Italia sono molto alti, quindi l’Italia ha i suoi punti di forza, ma c’è preoccupazione sui target annunciati”: lo ha detto il direttore generale del fondo salva Stati Esm, Klaus Regling, in un’intervista alla tv Cnbc a Bali.

Regling non vuole “saltare in avanti” e rispondere a chi gli chiede se l’Esm è pronto ad intervenire in Italia. “Abbiamo solo previsioni preliminari di quello che potrebbe succedere, i dati potrebbero essere rivisti, l’Italia ha i suoi punti di forza e non farò tre salti avanti. L’Esm è disponibile per tutti gli Stati membri, ma l’Italia non ha mai perso accesso al mercato. Sono preoccupato per i suoi target di bilancio ma tutto qui, dobbiamo aspettare e vedere cos’altro succede“, ha spiegato. ANSA Europa



:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Chiunque, al fine di turbare il mercato interno dei valori o delle merci, pubblica o altrimenti divulga notizie false, esagerate o tendenziose atti a cagionare un aumento o una diminuzione del prezzo delle merci, è punito con la reclusione fino a tre anni.” Articolo 501, C. P.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -