Cristina Parodi: “ascesa di Salvini dovuta alla paura all’ignoranza”

Cristina Parodi c’è andata giù pesante con il ministro dell’Interno italiano e ora sembra che potrebbe pagare a caro prezzo quelle parole.

La conduttrice televisiva, ospite di Rai Radio 2 alla trasmissione I lunatici, infatti, si è lasciata andare a considerazioni politiche ai microfoni della trasmissione, esternando tutta la sua preoccupazione per l’attuale situazione dell’Italia: “Mi fa paura vedere un tipo di politica che è basata sulla divisione, sui muri da erigere. Vorrei una politica che andasse incontro ai più deboli e che aiutasse questo Paese a risollevarsi in un altro modo“.

Ma la sua “paura” diventa ferocia con il ministro Matteo Salvini. La Parodi, infatti, passa all’attacco del ministro senza mezzi termini. “A cosa è dovuta l’ascesa di Salvini? – si chiede -. All’arrabbiatura della gente. Al fatto che probabilmente non è stato fatto molto di quello che era stato promesso di fare. È dovuta alla paura e anche all’ignoranza“. Ma ora queste parole le tornano indietro come un boomerang perchè alcuni parlamentari della Lega non hanno digerito molto la sua uscita.

Se Cristina Parodi è tanto delusa dalla politica italiana scenda in campo. E, soprattutto, lasci la Rai. Con le sue offese a Matteo Salvini, la giornalista e moglie del sindaco Pd di Bergamo, Giorgio Gori, ha utilizzato il servizio pubblico radio-televisivo a proprio uso e consumo, facendo propaganda politica alla faccia del pluralismo informativo e ciò non è giustificabile. Ne chiederemo conto in Commissione di Vigilanza Rai con un’interrogazione“, hanno dichiarato i parlamentari della Lega Paolo Tiramani, Massimiliano Capitanio, Dimitri Coin, Igor Iezzi, Giorgio Bergesio, Simona Pergreffi ed Umberto Fusco.

www.ilgiornale.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -