Repubblica Ceca: disoccupazione in calo, sotto al 3%

Nel mese di settembre la Repubblica Ceca ha registrato un tasso di disoccupazione inferiore al 3%. Il livello più basso in 22 anni, ricorda Radio Praha.

In particolare, nel mese di settembre il tasso di persone prive di occupazione nella capitale, Praga, è sceso al 2,1%, in calo di 0,1 punti percentuali rispetto ad agosto. La capitale ceca registra così il quarto più basso tasso di disoccupazione dopo le regioni di Pardubice (all’1,9%) e di Pilsen e della Boemia del Sud (entrambe al 2%). Il tasso più elevato di disoccupazione si registra nella regione della Moravia-Slesia con un 4,6%. (ANSA).



La Cèchia, paese piccolo ma altamente industrializzato e strettamente integrato con le maggiori economie dell´Eurozona, ha deciso di non entrare nella moneta unica e la stessa Unione europea è vista  come una lontana e inefficiente entità burocratica che può costituire una minaccia potenziale alla sovranità nazionale

Nel 2017 il Paese ha scelto di non mantenere il cambio fisso della corona con l’euro (27 corone per un euro) perché rischiava di prosciugare le proprie riserve.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -