Capo dell’Interpol indagato “per aver intascato tangenti”

PECHINO, 8 OTT – Meng Hongwei, dimessosi ieri dalla presidenza dell’Interpol, è ufficialmente indagato in Cina per aver “intascato tangenti” e per essere sospettato di “aver violato le leggi”. Lo annuncia una nota del ministero di Pubblica sicurezza di cui Meng era vice ministro dal 2004. ANSA

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -