Gli insegnanti di sinistra hanno distrutto la scuola in Italia

Condividi

 

di Andrea Pasini

Un insegnante che fa politica in classe è meglio che cambi mestiere. Non si può non commentare l’assegnazione della traccia di un tema, da parte di una docente di lettere ad una classe di quinta del liceo scientifico “Filolao” di Crotone, nel quale sarebbe stato fatto un probabile parallelismo tra le leggi razziali del 1938 in Italia e il recente decreto in discussione al Parlamento che riguarda l’immigrazione con al suo interno delle istanze razziste secondo l’insegnante.

È una vergogna che nelle scuola possano accadere situazioni di una gravità così importante. La scuola tramite gli insegnanti politicizzati non deve permettersi di trasmettere pregiudizi. Purtroppo sempre più spesso vediamo in modo così palese che alcuni insegnanti politicizzati fanno il tifo per la sinistra. E questo è inaccettabile e andrebbe punito con il licenziamento in tronco.

Non voglio credere che alcuni insegnanti siano arrivati a paragonare il decreto sulla sicurezza proposto dal Ministro Matteo Salvini e approvato dal Governo Italiano alle leggi razziali. Non voglio neppure credere che un docente possa davvero parlare di allarme razzismo in Italia, visto che i dati dicono l’estremo contrario. Ma i fatti purtroppo probabilmente smentiscono quello a cui non voglio credere.

Io dico che se fosse vero quanto segnalato dallo studente e dal genitore di un liceo di Crotone, l’insegnante in questione dovrebbe cambiare immediatamente mestiere, anzi direi che dovrebbe essere licenziato immediatamente perché sarebbe palese che questo insegnante faccia politica all’interno delle scuola agli alunni. A sollevare il caso in questione della traccia particolare era stato un genitore della classe, che ha comunicato il testo al segretario delle Lega di Crotone Giancarlo Cerrelli, il quale ha informato il Ministro Salvini e ha denunciato l’accaduto alla stampa. Questa vicenda se fosse realmente confermata sarebbe di una gravità assoluta.

Perché la scuola è un luogo di formazione e crescita dove non devono esistere le ideologie politiche ed i giovani studenti non devono essere mai e poi mai condizionati politicante. Il Governo dovrebbe varare delle leggi che puniscano severamente quegli insegnanti che si permettono di fare politica nelle scuole. Gli insegnanti che fanno politica a scuola sono sempre pro-sinistra e pro-immigrazione e a questo va immediatamente posto un argine.

La scuola non è di sinistra! Anzi direi che la sinistra ha rovinato e distrutto la scuola italiana. La scuola deve essere un luogo apolitico.

Andrea Pasini  – Trezzano Sul Naviglio

“Decreto Salvini come le leggi razziali” traccia di un tema al liceo

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Gli insegnanti di sinistra hanno distrutto la scuola in Italia”

  1. Purtroppo da 5o anni molti insegnanti fanno politica di sinistra indottrinando sottilmente gli adolescenti… Gli insegnanti non di sx non fanno altrettanto…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -