Morbillo, Burioni: bisogna vaccinare anche gli adulti

TRIESTE, 30 SET – “Se vogliamo diventare un Paese che non ha più determinate malattie, come è il Messico – dove non ci sono casi autoctoni di morbillo dal 1996 – dobbiamo fare un’attività di recupero anche per gli adulti, perché chiaramente, l’immunità di gregge, quella che difende tutti quanti, anche quelli che non si sono potuti vaccinare, riguarda la popolazione complessiva”.

Lo ha detto il virologo, Roberto Burioni, nel corso di un incontro con la stampa a margine di Trieste Next, il Festival della Ricerca scientifica, in corso nel capoluogo giuliano.

Prima di tutto, ricorda, “dobbiamo vaccinare i bambini”, poi quegli “adulti che non sono immuni”. Ci sono poi i medici che si sottraggono alla vaccinazione. “Una delle mancanze del Dl Lorenzin è di non prevedere obbligatorietà per i sanitari”. “Un sanitario che non si vaccina è un irresponsabile e un cattivissimo esempio”. E per lottare contro le fake news, Burioni annuncia: nei prossimi mesi farò un sito che si chiamerà ‘Medical Fact’. (ANSA).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -