Migranti, Modena: perquisizione e sequestro di eroina nel centro di accoglienza

Nei giorni scorsi la cooperativa Caleidos, che gestisce molte strutture di accoglienza per richiedenti asilo, ha segnalato alla Polizia Municipale di Modena la presenza di persone non autorizzate all’interno di un alloggio utilizzato per accogliere richiedenti asilo. Questa mattina alle 7 il blitz degli uomini del Nucleo Problematiche del Territorio, accompagnati dal personale di Caleidos, in un appartamento della periferia sud della città.

All’interno, oltre a sei delle otto persone autorizzate ad abitare nell’alloggio, di cui due erano già uscite per recarsi al lavoro, sono stati sorpresi anche due senegalesi di 33 e 24 anni che non avrebbero dovuto esserci. Nella stanza in cui dormivano, gli operatori della Polizia municipale hanno notato un cutter corroso: è bastato a far scattare la perquisizione della camera dove, nascosti in un cassetto, hanno rinvenuto quasi 80 grammi di eroina brown sugar e altri cutter.

La droga è stata sequestrata; i due uomini, richiedenti asilo che non avrebbero però dovuto risiedere a Modena, bensì a Perugia e Gioia Tauro e che non risultano avere precedenti, sono stati allontanati dall’alloggio e denunciati per possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

www.modenatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -