Arrestato prima delle nozze combinate, 17enne Rom ringrazia i carabinieri

Doveva partire il giorno successivo per la Germania per sposare una 13enne di etnia rom in un matrimonio combinato dalle rispettive famiglie. Un 17enne della stessa etnia, arrestato dai carabinieri di Cremona con l’accusa di rapina, ha però ringraziato i militari, spiegando di non essere pronto per il matrimonio.

E’ successo a Cremona quando i carabinieri hanno dato esecuzione a un ordine di collocamento in comunità nei confronti del 17enne, autore di una rapina avvenuta lo scorso giugno nei confronti di un 22enne del posto, vessato da tempo. Il 17enne è stato rintracciato dai militari mentre era in partenza per la Germania per sposare la 13enne. La madre del ragazzo, una donna di 30 anni, ha pregato i carabinieri di rimandare l’arresto, per consentire al figlio di sposarsi. Il giovane, invece, nel corso delle formalità di rito e prima di essere portato in una comunità di un’altra provincia, ha ringraziato i militari, spiegando di non aver mai visto la 13enne e di non sentirsi ancora pronto per il matrimonio. (AdnKronos)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -