Tassazione Mc Donald, Antitrust UE assolve azienda e Lussemburgo

Condividi

 

di Euronews

Chiuso il caso Mc Donald, l’antitrust europeo assolve sia l’azienda che il Lussemburgo, sua sede legale: la non-tassazione di alcuni profitti è in linea con le leggi lussemburghesi e il trattato sulla doppia tassazione Lussemburgo-Usa. Per Bruxelles non c’è quindi stato nessun aiuto di Stato.

“Resta il fatto che McDonald’s non ha pagato tasse su questi profitti (né in Lussemburgo né in Usa, ndr) e non è come dovrebbe essere dal punto di vista dell’equità fiscale”, ha detto la commissaria Margrethe Vestager.

“La Commissione ha indagato se la doppia non-tassazione di alcuni profitti di McDonald’s fosse il risultato di una cattiva applicazione da parte del Lussemburgo delle sue regole e del trattato fiscale stretto con gli Usa, a favore di McDonald’s”, perché in tal caso il Granducato avrebbe dato un vantaggio selettivo all’azienda, vietato dalle regole della concorrenza, spiega Vestager. “Ma l’indagine ha dimostrato che il motivo per la doppia non-tassazione è una discrepanza tra le regole fiscali lussemburghesi e quelle Usa, e non un trattamento speciale del Lussemburgo. Quindi il Lussemburgo non ha violato le regole sugli aiuti di stato”, ha precisato la commissaria.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -