UE, accordo Schengen sospeso per il vertice di Salisburgo

Condividi

 

UDINE, 18 SET – Dalla mezzanotte di ieri, lunedì 17 settembre, la Polizia austriaca ha ripristinato temporaneamente i controlli ai valichi di frontiera con l’Italia.

La decisione di sospendere temporaneamente l’accordo Schengen e di chiudere le frontiere si colloca nel più ampio contesto delle iniziative correlate al semestre di presidenza austriaco e, in particolare, trova fondamento nella necessità di garantire le massime condizioni di sicurezza per lo svolgimento del vertice tra Capi di Stato e di Governo dell’Unione Europea che si terrà giovedì 20 settembre nella città di Salisburgo. I controlli proseguiranno fino alla mezzanotte di venerdì 21. Durante le operazioni di frontiera sarà necessario esibire i propri documenti. In caso contrario ci sarà il respingimento in Italia.

In Friuli Venezia Giulia – come ricorda in una nota la IV Zona della Polizia di Frontiera – sono interessati in prevalenza i valichi stradali e autostradali di Coccau, Passo Pramollo e Passo Monte Croce Carnico, nonché la linea ferroviaria sulla tratta Tarvisio/Villach. (ANSA).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -