Ardea: 38enne ucciso per pochi euro, arrestato ‘richiedente asilo’

Roma, omicidio ad Ardea: morto Mourad Bouazzi, 38 anni, nel pomeriggio del 17 settembre ad Ardea.

Un omicidio sul litorale risolto in poche ore dai Carabinieri che hanno arrestato una marocchino di 28 anni, in Italia con permesso di soggiorno per richiesta di asilo politico. I fatti sono accaduti sul lungomare degli Ardeatini, intorno alle 18:30 circa. Il movente sarebbe riconducibile ad un debito di pochi euro e una sigaretta negata.

Mourad Bouazzi, secondo la ricostruzione dei miliari, era seduto su un muretto quando è stato avvicinato dal connazionale che, con un coltello da cucina con una lama lunga 25 centimetri, lo ha colpito al torace ferendolo mortalmente.

Allertati dai passanti, sul posto i Carabinieri di Anzio e gli uomini del Nucleo Investigativo di Frascati, con i sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che appurare il decesso della vittima.

Immediate le indagini con il ritrovamento dell’arma del delitto vicino al corpo. Quindi, in serata, la chiusura del cerchio con l’assassino che, braccato dai Carabinieri che avevano diramato ricerche a Pomezia, Ardea e fino alle stazione della Metro B Laurentina e Eur Fermi, si è presentato in caserma presso la stazione dei militari di Tor San Lorenzo ammettendo l’omicidio dopo una lite.

Il 28enne marocchino, già conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato arrestato. Formalmente interrogato sui fatti che hanno portato all’uccisione del connazionale, il 28enne ha confessato di aver avuto un litigio con la vittima.

www.romatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -