Sanità, ministro Grillo: “Non c’è allarme Tbc in Italia”

“Non c’è allarme Tbc in Italia. Altrimenti il ministero della Salute o l’Istituto superiore di sanità lo avrebbero segnalato. Anzi, il numero dei casi si è ridotto negli anni, passando da 9,5 per 100.000 abitanti del ’95 a 6,5 per 100.000 del 2017”.

Lo ha detto il ministro della Salute Giulia Grillo, rispondendo a una domanda dei giornalisti dopo il post del ministro dell’Interno Matteo Salvini, che su Facebook, aveva paventato un aumento della tubercolosi nel nostro Paese dopo l’allontanamento di un migrante malato da una struttura di accoglienza.

“Finora – ha assicurato Grillo – siamo riusciti a controllare bene le malattie infettive” legate al fenomeno dei migranti. (AdnKronos Salute)

La ministra finge di non sapere che l’allarme Tbc è reale e non è stato lanciato da Salvini.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -