Fondi Lega, Borghezio: lettera al presidente Tajani

L’europarlamentare Mario Borghezio ha indirizzato al Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, la seguente lettera.

“Illustre Presidente,

come Lei ben sa, la magistratura italiana ha ordinato il sequestro di tutti i fondi relativi ai conti correnti attribuiti, in possesso ed in futuro erogati alla Lega Nord, movimento di cui una delegazione siede al Parlamento Europeo.

Ciò in dissonanza con quanto stabilito dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, che in tema di risarcimenti in sede penale prevede di limitarne l’applicazione solo a chi ha responsabilità diretta. Il citato provvedimento confligge con i principi dell’ordinamento in tema di esercizio dell’attività politica attraverso i partiti.

Le chiedo di pronunciarsi su questa situazione, date le conseguenze importanti che essa genera anche nell’esplicazione del mandato da parte di noi parlamentari europei aderenti alla Lega, tanto più in una fase pre-elettorale.

Mi attendo pertanto, conoscendo la sua indipendenza e le sue alte convinzioni di politico liberale, una risposta positiva a questo appello, posto anche che tutto quanto sta avvenendo implichi la necessità di regole più precise, in tema di libertà pubbliche, anche nel quadro dell’ordinamento europeo a garanzia dei diritti di libertà di tutti i cittadini europei.

Con profonda stima,

On. Mario Borghezio”

On. Mario Borghezio – Deputato Lega Nord al P.E.

Strasburgo, 10/09/2018

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -