Epidemia di polmonite nel Bresciano: oltre 150 casi, due morti

E’ stata disposta l’autopsia sui corpi di un 85enne di Carpenedolo e di una 69enne di Mezzane di Calvisano, per valutare se i decessi siano collegati ai casi di polmonite che stanno interessando il Bresciano. Gli accessi al pronto soccorso degli ospedali della zona sono stati 121, mentre i casi di polmonite sono oltre 150. L’Ats di Brescia sta esaminando gli acquedotti: si ipotizza infatti che l’epidemia sia dovuta a un batterio presente nell’acqua.

L’Ats ha invitato la popolazione, a scopo precauzionale, a fare attenzione nell’uso dell’acqua dal rubinetto delle abitazioni. Tra le misure consigliate ci sono la sostituzione dei filtri, o la pulizia lasciandoli a bagno con anticalcare. Si consiglia poi di lasciar scorrere l’acqua calda e la fredda prima di utilizzarle, allontanandosi dal punto di emissione dopo l’apertura dei rubinetti e aprendo le finestre.

“Il personale di vigilanza del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria e del Laboratorio di Sanità Pubblica di Ats Brescia – ha aggiunto Gallera – è impegnato nella verifica della rete idrica dei comuni interessati; in particolare i tecnici dell’Igiene stanno realizzando campionamenti delle acque potabili mentre il Laboratorio ha in corso analisi specifiche i cui esiti saranno disponibili nei prossimi giorni”.

“Nel pomeriggio – ha spiegato ancora- è stato convocato un tavolo tecnico con i Gestori delle reti idriche del territorio della bassa bresciana orientale per individuare le fonti di approvvigionamento dei diversi comuni e conoscere lo stato degli acquedotti. Nel corso della mattinata – ha raccontato l’assessore Gallera – la direzione di Agenzia ha incontrato i medici di medicina generale del territorio per fornire informazioni, chiedendo, al contempo, notizie sugli assistiti presi in carico con particolare riferimento a pazienti affetti da sintomatologia respiratoria, provvedendo, se necessario, all’invio ai Pronto Soccorso e alla segnalazione ad Ats”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -