Marocchino espulso finge di aver ingerito una lametta e scatena il caos in aereo

Marocchino in manette per droga finge di aver ingerito una lametta e scatena il caos sull’aereo su cui era stato imbarcato per il rimpatrio

di Etv

 

Aveva finito di scontare quasi 4 anni e per un cittadino marocchino di 24 anni era scattato l’ordine di espulsione dal territorio italiano.

Mercoledì mattina alle 10.30 gli agenti di Polizia lo hanno prelevato al carcere della Dozza per poi raggiungere l’aeroporto Marconi, dove lo straniero, accompagnato dai poliziotti, è salito su un volo di linea RAM – Royal Air Maroc – in partenza alle 13.10.
Parapiglia a bordo dell’aereo

Una volta a bordo, il 24enne ha inziato ad agitarsi, dicendo di sentirsi male e di non riuscire a respirare, infine ha urlato “Ho ingoiato una lametta” costringendo il comandante a farlo sbarcare. Accompagnato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore, è stato sottoposto a radiografia che ha dato referto negativo, ossia ha escluso l’ingestione di corpi metallici. Tutto da rifare quindi, ma l’ufficio immigrazione della Questura bolognese ha organizzato nuovamente il rimpatrio per le 17.30, vanificando così il tentativo dello straniero e il suo “show”.

Il 24enne, con precedenti per reati di droga, furti, evasione e lesioni aveva cumulato pene corrispondenti a 4 anni di reclusione. Il Prefetto di Bologna, a dicembre 2015, quando era già detenuto, aveva emesso il decreto di espulsione per pericolosità sociale.

www.bolognatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -