Tolta la scorta a Souad Sbai, la giornalista minacciata da terroristi islamici

Condividi

 

“Mi hanno tolto la scorta da un giorno all’altro nonostante riceva minacce dai terroristi islamici. Forse qualcuno mi vuole morta”. Lo ha detto la giornalista ed ex parlamentare del Pdl Souad Sbai, presidente dell’Associazione Donne Marocchine in Italia, ai microfoni di Radio Cusano Campus.

“Io ho avuto due attacchi brutti, sono stata aggredita anche fisicamente, la settimana scorsa ho avuto delle minacce su cui indaga la Digos”, ha dichiarato Sbai: “E’ un Paese strano questo. Io non ho fatto altro che far aprire gli occhi all’Italia sul radicalismo islamico. E poi, a 4 giorni dalla partenza di Minniti, mi trovo all’improvviso da un giorno all’altro senza scorta. Neanche Salvini fa nulla. Forse qualcuno mi vuole morta. Non credete che la scorta sia un privilegio, forse per chi non fa niente, non certo per chi è perseguitato dall’Isis e dall’estremismo islamico. In tv non mi chiamano più, mi vogliono isolare per poi attaccarmi. Ma io non ci sto a questo e sono contro l’estremismo islamico in Italia, perché voglio difendere il mio Paese”, ha concluso.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -