Nigeria: escalation di violenze contro i cristiani. Borghezio: intervenga la UE

Condividi

 

In merito alle notizie di nuove violenze in Nigeria contro i cristiani, l’europarlamentare Mario Borghezio ha indirizzato un’interrogazione alla Commissione Europea.

“Come testimoniato da diversi vescovi locali – spiega Borghezio – nei territori della cosiddetta ‘middle belt’ della Nigeria si sono susseguiti tragici scontri contro i cristiani, che sono costati, nel solo Stato di Benue, la vita ad oltre 500 persone. Responsabili dei massacri della popolazione cristiana, principalmente dedita all’agricoltura, sono i pastori musulmani di etnia Fulani, spesso equipaggiati con armi automatiche”.

E spiega: “Mentre i media nigeriani cercano di minimizzare la motivazione etnico-religiosa (forse perché l’attuale Presidente Buhari è di etnia Fulani) parlando di scontri per le terre, molti commentatori e diversi vescovi locali confermano la rapida escalation contro i cristiani, denunciano la colpevole inattività della Polizia Federale e paventano rischi simili alla tragedia del #Ruanda in caso tale situazione non venga fermata al più presto”.

Pertanto Borghezio chiede: “Come intende intervenire la Commissione per difendere e tutelare le popolazioni cristiane minacciate in #Nigeria? Intende sollevare con urgenza la questione in sede di colloqui internazionali?”.

On. Mario Borghezio – Deputato Lega Nord al P.E.

Bruxelles, 3/09/2018

Video – Mogherini: “l’islam è nel presente e nel futuro dell’Europa!”

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -