Orrore negli Usa: guardia giurata violenta cadavere di una donna in ospedale

Condividi

 

L’ospedale S. Francis di Memphis (Stati Uniti); Amie Parham, 37enne morta improvvisamente e la guardia giurata Cameron Wright, 23 anni: tutti protagonisti di una storia horror al limite della realtà, che – purtroppo – si è verificata nella struttura sanitaria americana.

Amie è morta all’improvviso, era sana e felice. Nessuna malattia o patologia. I genitori subito dopo la morte hanno deciso di donare gli organi della ragazza in modo da non rendere vana la sua morte. E così il corpo privo di vita è stato trasportato in una sala obitoriale dell’ospedale in attesa dell’operazione di espianto.

Arrivata al nosocomio statunitense la salma ha incrociato però la guardia giurata Cameron Wright. L’uomo è stato sorpreso da alcuni dipendenti dell’ospedale mentre violentava il corpo senza vita della Parham. Una scena raccapricciante che ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Colto sul fatto, Wright non ha opposto alcuna resistenza all’arresto e ora è accusato di abuso di cadavere.

Dall’ospedale hanno fatto sapere che il “comportamento di questo individuo non rappresenta quello che rappresenta il nostro ospedale, e queste azioni sono completamente inaccettabili. Siamo rattristati da questo incidente e siamo empatici e comprensivi verso la famiglia del paziente“, come si legge su Il Tempo (ilgiornale.it)

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -