Diciotti, il capo della Guardia costiera potrebbe essere rimosso

La palla ora passa a Conte, ma sotto lo stretto controllo di Di Maio e Salvini. Quella delle nomine è una partita importante, che certo Lega e M5S non vogliono farsi soffiare da sotto il naso.

Il governo avrebbe deciso di anticipare il cambio ai vertici dei servizi segreti (prorogati all’ultimo da Gentiloni) e nella partita, a sorpresa, potrebbe rientrare pure la Guardia costiera italiana. In rotta col ministro dell’Interno.

Partiamo da qui. Secondo quanto emerge da indiscrezioni rivelate sia dal Corriere che dal Messaggero, nell’aria ci sarebbe la sostituzione dell’ ammiraglio Giovanni Pettorino, comandante della Guardia costiera. L’idea, scrive il Messaggero, sarebbe emersa dopo il noto caso della nave Diciotti e l’intervento che i guardiacoste italiani hanno fatto per portare i migranti a terra. Salvataggio che, denunciò Salvini, non fu comunicato al Viminale. E che spinse il leader della Lega a richiamare “all’ordine” la Guardia costiera. Per il Corriere solo Danilo Toninelli potrebbe bloccare la sostituzione di Pettorino, “ribadendo che la linea fin qui seguita sul salvataggio dei migranti è imposta dalla legge”. Staremo a vedere.

www.ilgiornale.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal


FIGO - Free Intelligent Go

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -