Scontri fra pescatori francesi e britannici nella Manica

di Euronews

Speronamenti, lanci di pietre, insulti. È in corso una guerra nel canale della Manica fra pescatori francesi e britannici. I primi vogliono impedire ai vicini quello che chiamano il “saccheggio” delle capesante.

La pesca dei molluschi è infatti consentita in Francia solo dal 1 ottobre al 15 maggio, per permettere la loro riproduzione. I pescherecci britannici non sono invece sottoposti ad alcuna restrizione.

“Se li lasciamo fare, deprederanno il settore. Devono pescare a ottobre, come tutti noi”, dice Anthony Quesnel, comandante di una delle navi che nella notte tra lunedì e martedì ha organizzato una spedizione di 35 imbarcazioni che hanno contrastato cinque pescherecci britannici al largo della Normandia.

“Se ne sono andati”, commenta al termine dello scontro Quesnel. “Ma abbiamo vinto la battaglia, non la guerra”.

L’Unione europea ha chiesto ai Paesi di chiudere con urgenza la disputa in maniera amichevole, come peraltro fatto in passato.

“È necessario discutere la questione intorno ad un tavolo e non in alto mare, dove qualcuno potrà farsi male”, ha dichiarato la Federazione britannica delle organizzazioni dei pescatori.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -