Coop e business migranti, a Firenze due arresti per frode

Condividi

 

FIRENZE, 30 AGO – Carabinieri e guardia di Finanza hanno dato esecuzione stamani a un’ordinanza del gip di Firenze per applicare misure cautelari a 4 indagati di un’inchiesta per ‘frode nelle pubbliche forniture’ relativa a centri di accoglienza per migranti nel Fiorentino.

Il prefetto Laura Lega si è congratulata per “l’importante operazione dei Comandi Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza”. Due indagati vanno agli arresti domiciliari, altri due sono stati interdetti da ruoli societari nelle strutture di accoglienza. Le misure sono del gip Antonella Zatini e le ha chieste il sostituto procuratore Leopoldo De Gregorio.

L’indagine riguarda aggiudicatari diretti o indiretti, attraverso cooperative del terzo settore, di bandi indetti dalla prefettura di Firenze per gestire servizi di accoglienza a migranti. I bandi prevedevano logistica e fornitura di servizi tipo mediazione linguistica, lavanderia, pocket money, tessere telefoniche, assistenza sanitaria. Ma sarebbero state riscontrate varie irregolarità. ANSA

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -