Ponte crollato, sequestrati documenti su gestione e manutenzione

Su incarico della Procura di Genova, la Squadra mobile della polizia e militari della guardia di finanza hanno eseguito alcuni decreti di sequestro sul ponte di Genova crollato martedì mattina. Le forze dell’ordine hanno raccolto tutti i documenti che riguardano la progettazione, gestione e manutenzione del tratto autostradale nel quale è compreso il viadotto Morandi. La Procura ha disposto anche il sequestro dei due tronconi del ponte rimasti in piedi.

I periti della Procura analizzano le macerie – Il procuratore capo Francesco Cozzi ha confermato che le macerie del ponte saranno rimosse e trasferite in un’area attigua individuata dal Comune, il deposito Amiu di Campi, dove saranno sequestrate e analizzate dai periti nominati dalla Procura. Si tratta degli ingegneri Renato Buratti di Genova e Pier Giorgio Malerba di Milano, che sono già arrivati sul luogo della tragedia.  tgcom24.mediaset.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -