Inneggiava all’Isis, espulso 19enne marocchino

Condividi

 

“E’ stato espulso per motivi di sicurezza un 19enne marocchino, emerso all’attenzione ancora minorenne poiché, presso l’istituto dove era detenuto per reati contro il patrimonio e la persona, durante un colloquio con un assistente sociale aveva inneggiato all’autoproclamato Stato Islamico approvandone l’operato e asserendo di volerne farne parte”. E’ quanto riferisce una nota del Viminale.

Inoltre, “il cittadino marocchino era stato attenzionato per aver partecipato a gravi disordini presso la struttura detentiva, ponendo in essere in tale circostanza azioni violente contro gli operatori e verso altri detenuti. In seguito, il giovane marocchino è stato collocato presso una comunità dalla quale è fuggito più volte tentando, in un’occasione, di entrare clandestinamente in Francia”.

Il Viminale informa che “lo straniero è stato rimpatriato in esecuzione del decreto emesso dal prefetto di Bologna. Con tale rimpatrio, salgono così a 314 le espulsioni eseguite dal gennaio 2015 di cui 77 nel 2018”. ADNKRONOS

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -