Paestum: nel parco archeologico si fa politica. Direttore tedesco suona ‘Bella ciao’

Condividi

 


La propaganda di sinistra non conosce limiti e decenza. Con la scusa di lottare contro i razzismi e populismi, davanti al tempio di Nettuno, di notte, il direttore del Parco archeologico di Paestum, l’archeologo tedesco Gabriel Zuchtriegel, in versione pianista, e il violoncellista Aurelio Bertucci affidano alla versione ritmata yiddish di “Bella Ciao” come chiusura del concerto che fa “suonare l’architettura”.

La propaganda servirebbe come inno all’uguaglianza, accoglienza, apertura all’altro. Politica di sinistra con soldi pubblici.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -