Leva obbligatoria, Trenta: “Idea romantica ma ora servono militari professionisti”

Condividi

 

L’ipotesi del ritorno della leva obbligatoria “è un’idea romantica”. E’ quanto si apprende da fonti della Difesa in merito alle dichiarazioni di Matteo Salvini sull’ipotesi di reintroduzione del servizio militare per alcuni mesi. “Il ministro Trenta – spiegano le stesse fonti – si è già espresso sul tema: i nostri militari sono e debbono essere professionisti e su questo aspetto è d’accordo anche Salvini”.

Durante un’intervista, il ministro della Difesa aveva sottolineato che il servizio militare obbligatorio è un qualcosa “non più al passo con i tempi”. I soldati di oggi infatti, aveva sottolineato, “sono professionisti. E non abbiamo più le truppe che vengono dalle Alpi. Quindi non c’è più bisogno di tanti soldati tutti insieme”.

La precisazione arriva all’indomani di alcune parole in merito del ministro Salvini, che aveva dichiarato: “Facciamo bene a studiare i costi, i modi e i tempi per valutare se, come e quando reintrodurre per alcuni mesi il servizio militare, il servizio civile per i nostri ragazzi e le nostre ragazze, così almeno impari un po’ di educazione che mamma e papà non sono in grado di insegnarti”. ADNKRONOS

Complimenti alla ministra Trenta…  incapace di comprendere che la leva non servirebbe a formare soldati, ma UOMINI.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -