Autista di bus rifiuta fermata non prevista, straniero distrugge gabbiotto con un pugno

Condividi

 

Roma – Paura sul bus Tpl: passeggero distrugge con un pugno il vetro del gabbiotto dell’autista.

“Ho saltato la fermata mi puoi far scendere qui?”, al diniego dell’autista il pugno che ha distrutto il vetro del gabbiotto dell’autobus. Gli attimi di paura sono stati vissuti su un bus in transito nella zona di Lunghezza. E’ accaduto intorno alle 15:00 di venerdì 10 agosto a bordo di un bus Tpl della linea 314. A creare il panico un cittadino del Togo, guardia giurata regolare in Italia, che ha dato in escandescenza rompendo con un pugno il vetro del mezzo pubblico che viaggiava su via Celestino Rosatelli.

A scatenare la furia del passeggero il rifiuto dell’autista, un romano di 42 anni, a compiere uno stop fuori fermata per far scendere il vigilante. Il conducente, al volante della vettura in movimento, è stato investito dalla pioggia di vetri ed ha arrestato bruscamente il mezzo. La violenta frenata ha fatto cadere a terra una donna, una romana di 50 anni.

Intervenuti sul posto, i Carabinieri dell’Aliquota del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Tivoli hanno denunciato la guardia giurata per “danneggiamento” e “interruzione di pubblico servizio”. Nessuna conseguenza per la donna e per l’autista medicati sul posto dal personale del 118.

www.romatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -