“Rapita e violentata da musulmani”, consigliera del partito di Wilders si uccide

Condividi

 

Olanda – Una consigliera del partito PVV a L’Aia si è suicidata dopo aver inserito un video online in cui affermava di essere stato rapito e violentato per ordine da una banda musulmana più di un anno fa. Willie Dille, 53 anni, che è stata deputato per il PVV dal 2010 al 2012, nel video ha detto che dietro l’aggressione c’è l’ex parlamentare PVV Arnoud van Doorn, che da allora si è convertito all’Islam, che la odiava intensamente.

L’attacco è avvenuto “il 15 marzo, 15 maggio 2017”, ha detto Dille. Il video, che mostrava un Dille dall’aspetto pallido e dall’aria esile, è stato rimosso dai social media poco dopo essere stato pubblicato online. Dille afferma che gli aggressori le hanno ordinato tenere la bocca chiusa nella camera di discussione del consiglio e che è stata minacciata diverse volte da allora. Nel video, la donna termina dicendo che si sta dimettendo dal consiglio e che si scusa con la sua famiglia per non poter andare avanti.

Il suicidio è stato confermato dal leader locale del PVV Karen Gerbrands che ha detto che Dille ‘non poteva più sopportare quello che le era successo e le reazioni che aveva avuto.

Van Doorn, che ora guida un partito islamico locale, ha rifiutato di commentare il presunto attacco e ha detto che stava prendendo in considerazione l’avvio di un’azione legale per calunnia.

Una portavoce della polizia ha detto  che Dille non aveva presentato una denuncia formale per essere stato attaccata. “Abbiamo avuto più contatti con lei, anche di recente”, ha detto Hilde Vijverberg. “Si parlava di stupro. Abbiamo offerto  aiuto e abbiamo detto che abbiamo bisogno di un reclamo formale e prove concrete per avviare un’indagine. “Ma non ha presentato una denuncia formale e non abbiamo ricevuto alcuna informazione concreta per consentirci di avviare un’inchiesta”, ha affermato Vijverberg.

www.dutchnews.nl

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -