Giocano a voce alta, albanese minaccia due bambine con una pistola

Condividi

 

Intorno alle 18 del 2 agosto ben tre volanti della Polizia di Stato sono intervenute in via Fratelli Rosselli, dove era stata segnalata unalite tra vicini di casa in cui era spuntata anche un’arma da fuoco. Gli agenti hanno individuato l’appartamento del 39enne albanese additato come colui che aveva minacciato due bambine con una pistola e, adottando le dovute cautele del caso, si sono portati all’interno dell’abitazione trovando l’uomo, in quel momento disarmato.

Il 39enne ha affermato di aver cercato più volte di spiegare ai vicini che la sua professione con orari notturni gli rendeva necessario riposare anche di giorno e li aveva già invitati a rispettare gli orari di silenzio condominiale. All’ennesima richiesta di abbassare i toni e spostarsi a giocare dentro casa, essendo ignorato dalle bambine, il 39enne avevo deciso di intimidirle mostrando loro l’arma.

Lo straniero è stato accompagnato presso gli uffici della Questura per gli accertamenti di rito e la “scacciacani”, in materiale ferroso senza il tappo rosso, è stata posta sotto sequestro. Per lo straniero è scattata una denuncia a piede libero per minacce aggravate.

www.modenatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -