Torino, poliziotto spara per difendere il collega dalla furia di un somalo

Condividi

 

 Gedi Visual

Nelle telecamere di sorveglianza della stazione di Porta Nuova, acquisite anche dalla procura di Torino che ha aperto un fascicolo per tentato omicidio, si ripercorre la sequenza dell’aggressione da parte di un uomo di 21 anni, somalo, richiedente asilo, che ha colpito un poliziotto con un forchettone da barbecue ed è stato ferito ad una coscia da un colpo di pistola sparato da uno dei poliziotti.

Altri video sono stati girati dai passanti che hanno assistito alla scena e riprendono il ferito ormai a terra. Il ragazzo somalo è stato trasportato in ospedale già in stato di arresto con l’accusa di tentato omicidio. Per il poliziotto, aggredito con il forchettone dopo un banale controllo dei documenti, solo ferite lievi e una prognosi di qualche giorno.

“Per sottrarsi ad un controllo di Polizia, un cittadino somalo di 21 anni, ha ferito uno dei due poliziotti alle spalle con un oggetto contundente – scrive Stefano Paoloni, segretario nazionale del Sap – L’altro agente, per difendere il collega dall’improvvisa aggressione, ha aperto il fuoco ferendo l’extracomunitario ad una gamba. Abbiamo ancora una volta ribadito quanto il taser sia indispensabile in casi come questi, ma la sperimentazione non parte”.

Agenti feriti, Sap: Gabrielli non ha ancora dato disposizioni su sperimentazione taser

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -