“Era al servizio di Buzzi”, condanna definitiva per Ozzimo (Pd)

La Cassazione conferma: Daniele Ozzimo, ex assessore pd alla casa della giunta Marino, era un corrotto. La pena di due anni e due mesi adesso è definitiva. È la prima condanna di un politico coinvolto nella maxi inchiesta sul “Mondo di mezzo” su cui si pronuncia la Suprema Corte che, dopo l’udienza della scorsa settimana, ha rigettato anche il ricorso dell’ex consigliere comunale del partito democratico Massimo Caprari, confermando la pena due anni e quattro mesi che gli stata comminata dai giudici d’appello. I due imputati dovranno anche pagare le spese legali alle parti civili: Ama, Pd Lazio e Regione Lazio, oltre che all’associazione Cittadinanza attiva e alla Camera di commercio.

La Cassazione conferma che Daniele Ozzimo non solo era «asservito» all’ex ras delle coop, Salvatore Buzzi, ma «si appoggiava a lui per la propria carriera politica e caldeggiava i suoi interessi». […]

www.ilmessaggero.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -